Smorzacandela: come si fa? Tecniche, consigli e suggerimenti

Con il termine ‘smorzacandela’ si intende una delle posizioni più classiche da assumere durante un rapporto sessuale. Lo smorzacandela indica, in senso letterale, il movimento con il quale si spegne una candela, in questo caso associata al pene maschile. Non è quindi difficile capire che lo smarzacandela indica la posizione della donna a cavalcioni sul bacino dell’uomo durante la penetrazione sessuale.

Smorzacandela: cos’è e come si esegue

Lo smorzacandela è una delle posizioni sessuali più utilizzate e conosciute. In questo caso l’uomo deve rimanere in posizione sdraiata mentre la donna, a cavalcioni, si siede sopra di lui. La penetrazione in questo caso segue l’asso verticale del pene, mentre la schiena della donna può rimanere in posizione eretta, oppure in orizzontale sdraiandosi sul petto del proprio partner. Nello smorzacandela la donna può muoversi sia in senso verticale, sia in senso verticale, per un’amplificazione del piacere particolarmente intensa. Il ritmo dello smorzacandela varia a seconda dell’erezione maschile, aumentando progressivamente l’intensità in modo del tutto paragonabile nel gergo volgare ad una ‘cavalcata’.

Vantaggi, svantaggi e tecniche dello smorzacandela

La posizione a smorzacandela vanta diversi vantaggi dal punto di vista del piacere femminile e maschile. Lo smorzacadela risulta difatti la posizione più indicata sia per il sesso tradizionale, sia per la penetrazione anale. Questa posizione consente il raggiungimento di una penetrazione profonda rispetto ad altre pratiche. La donna, grazie alla flessione della ginocchia, può assumere il controllo sul ritmo e l’intensità della penetrazione, in completa libertà di movimento a riduzione dell’eventuale dolore provato.

Nonostante la posizione sdraiata, ma anche seduta, l’uomo può aiutarsi nei movimenti con il bacino, utilizzando le mani per toccare il corpo della propria partner. Il movimento maschile può essere favorito aiutandosi con i piedi. Lo smorcandela è una delle posizioni più indicate anche per la doppia penetrazione, vaginale e anale, servendosi anche di sex toys come i vibratori dedicati. Secondo le ricerche effettuate lo smorzacandela rientra all’interno delle posizioni sessuali più amate dalle coppie, insieme a quella laterale.

Ma quali sono gli svantaggi dello smorzacandela? Dal punto di vista della fatica fisica la posizione può provocare dolore alle ginocchia, ma anche dolore in caso di compressione del collo dell’utero. Anche in caso di penetrazione anale non possono essere esclusi sintomi dolorosi a seconda dell’intensità di penetrazione maschile, comprimendo l’intestino retto. Per ridurre al minimo gli svantaggi dello smorzacandela è importante cercare di seguire un ritmo progressivo, con movimenti delicati in fase iniziale.