Seghe con i piedi: come si fanno? Consigli e curiosità

La masturbazione maschile richiama diverse metodologie e pratiche come il sesso orale e il tradizionale tatto. Non tutti sanno però che è possibile far eccitare un uomo anche sfruttando i propri piedi. Le cosiddette ‘seghe con i piedi’ vengono chiamate anche ‘footjob’, una tecnica che richiede un certo grado di esperienza pregressa per essere eseguita nel modo corretto. Per imparare tutti i segreti della pratica abbiamo realizzato l’odierna guida!

Seghe con i piedi: perché sono tanto amate dagli uomini?

Una delle pratiche di masturbazione più amate dagli uomini consiste proprio nelle seghe con i piedi, dette anche footjob. Oltre al sesso orale le seghe con i piedi si dimostrano una delle varianti alla classica masturbazione tradizionale più ricercate e apprezzate. Le seghe con i piedi sono estremamente eccitati anche dal punto di vista visivo, poiché la posizione permette di mantenere lo sguardo fisso sul proprio partner, seduti l’uno di fronte all’altro.

A differenza delle mani con i piedi si può ottenere una pressione maggiore sul pene, mentre stando alle testimonianze maschili il footjob riesce a simulare in tutto e per tutto l’esperienza del sesso vaginale. Le seghe con i piedi sono considerate una pratica erotica alternativa, in grado di riaccendere la passione variando anche le tecniche di masturbazione tradizionale.

Consigli pratici e tecniche da seguire

Per riuscire a praticare una corretta sega con i piedi è importante seguire alcuni consigli, soprattutto per chi si trova alle prime armi con questa innovativa esperienza. Per prima cosa è necessario avvalersi di un buon lubrificante, meglio se a base di acqua, al fine di evitare attriti e irritazioni cutanee. Il lubrificante permette una maggiore scivolosità dei piedi sull’organo sessuale maschile. In questo caso è fondamentale non eccedere con le quantità per non rendere la superficie del pene troppo scivolosa.

Il pene deve essere impugnato al di sotto delle dita dei piedi. Per farlo è preferibile assumere una posizione seduta, con le gambe rivolte in direzione del proprio partner. La pratica può essere fatta anche servendosi di un frutto, oppure di un vegetale, cercando di ricreare con i piedi il medesimo movimento eseguito con le mani. Per aumentare l’eccitazione maschile è possibile sfruttare anche le dita dei piedi in un movimento continuo dal basso verso l’alto, oppure viceversa.

La tecnica corretta è quella in cui gli arti inferiori seguono il movimento dei piedi, partendo dall’anca. Anche la creazione dell’atmosfera si rende necessaria, poiché le seghe con i piedi richiedono una certa intimità con il proprio partner. A questo punto non resta che cimentarsi nell’eccitante impresa!