Leccare i capezzoli: come si fa, tecniche e consigli utili

Leccare i capezzoli: come si fa, tecniche e consigli utili

Dal punto di vista femminile la stimolazione dell’area del seno, in particolar modo dei capezzoli, risulta estremamente eccitante. Il seno è una delle zone più erogene del corpo femminile, dove si trovano presenti diverse terminazioni nervose legate al piacere all’eccitazione. Leccare i capezzoli nel modo corretto può andare ad aumentare la libido durante i preliminari e il sesso.

Ma come leccare i capezzoli? Questa domanda cela molteplici dubbi, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta alla scoperta di tali pratiche. Ecco perché, all’interno di questa nuova guida, abbiamo deciso di occuparci proprio di tale argomento.

Le cose da sapere sul seno femminile e i capezzoli

Come già accennato in precedenza il seno femminile è una delle parti più intime ed erogene del corpo. Se stimolati i capezzoli possono arrecare alla donna piacere ed eccitazione durante i rapporti intimi e la fase preliminare. Nell’area dei capezzoli si trovano diverse terminazioni nervose, similmente all’area della vagina. A seconda delle diverse sensibilità è necessario avvicinarsi ai capezzoli con fare delicato, senza mordere o stringere eccessivamente la zona.

La sensibilità dei capezzoli può subire diverse varianti a seconda della grandezza del seno, dell’età anagrafica della donna e delle variazioni ormonali, ma anche dei gusti e delle singole preferenze. Pensare di approcciarsi in quest’area senza tenere conto dei particolari appena descritti si dimostra alquanto controproducente. La conoscenza dei capezzoli di una donna deriva dal grado di intimità e conoscenza della propria partner. La corretta stimolazione dei seni e dei capezzoli favorisce una maggiore lubrificazione anche a livello vaginale, ma come fare?

Tecniche e consigli utili

Il miglior modo per approcciarsi ad una zona femminile delicata come quella dei capezzoli è quello di compiere sempre movimenti delicati, a prescindere dalla tecnica di massaggio adottata. Questo discorso vale sia per le mani, sia per l’utilizzo della bocca e della lingua. Leccare i capezzoli delicatamente, per aumentare l’intensità in maniera progressiva, risulta sempre la scelta migliore in grado di riscaldare l’atmosfera per aumentare anche la lubrificazione vaginale.

I capezzoli possono essere leccati in modo circolare, con la punta della lingua, ma anche succhiati evitando lo scontro con i denti. I morsi rappresentano un’altra variabile associata ai capezzoli, differente a seconda delle preferenze femminili, ma anche in questo caso si devono evitare possibili ferite e lacerazioni dolorose. La stimolazione dei capezzoli può esaltare il raggiungimento dell’orgasmo femminile, amplificando la sensazione di piacere insieme allo stimolazione del clitoride.