Come effettuare il calcolo dei giorni fertili

Come effettuare il calcolo dei giorni fertili

Il calcolo dei giorni fertili si rivela fondamentale sopratutto per le coppie che incontrano difficoltà nel concepimento. Il periodo cosiddetto ‘fertile’ femminile corrisponde all’ovulazione, dove le possibilità di concepimento si dimostrano nettamente superiori rispetto ad altri giorni del mese. In questo caso è importante cercare di capire come funziona l’ovulazione femminile e il ciclo mestruale.

Calcolo dei giorni più fertili

Per calcolare i giorni più fertili femminili ci si deve basare sul ciclo mestruale. Nella maggior parte dei casi il ciclo mestruale presenta una durata di 28 giorni, suddivisi in quattro specifiche fasi. La fase pre-ovulatoria si riferisce alla formazione dell’ovulo. La fase ovulatoria descrive invece la possibilità di fecondazione. Nella fase pre-mestruale l’ovulo si prepara alla sua espulsione. Infine, nella fase mestruale, l’ovulo viene definitivamente espulso.

Il periodo femminile più fertile al concepimento è quindi rappresentato dalla fase di ovulazione. Per calcolare questa fase è necessario contare 14 giorni successivi dall’arrivo delle mestruazioni. Questo calcolo standard si basa sui cicli mestruali regolari di 28 giorni, mentre in caso di irregolarità il periodo fertile si presenta diverso da caso a caso. Per calcolare al meglio i giorni fertili è importante conoscere il proprio corpo e il proprio ciclo mestruale.

Fase luteinica o fase luteale

Il calcolo dal giorno dell’ovulazione a quello del ciclo mestruale viene definito ‘fase luteinica o fase luteale’. La durata variabile di questa vale comprende dai 10 ai 16 giorni di durata, per una media indicativa fissata a 14 giorni. Per calcolare i giorni di fertilità femminile si devono sottrarre 16 giorni dalla durata più breve del ciclo mestruale, 10 giorni dalla durata invece più lunga.

Un ciclo regolare di 28 giorni corrisponde al periodo fertile compreso tra il dodicesimo e il diciottesimo giorno dalle prime mestruazioni. In questo caso è fondamentale contare come primo giorno l’arrivo delle mestruazioni.

Periodo di fertilità

Il periodo della fertilità femminile si suddivide in cinque giorni mensili. La durata dell’ovulazione è compresa in 24 ore, con uno spettro più ampio per quanto riguarda invece i giorni di ovulazione. Una volta penetrati all’interno del condotto vaginale gli spermatozoi presentano una longevità di 72-96 ore.

L’ovulazione femminile è caratterizzata dalla discesa degli ovuli all’interno delle tube di Falloppio, la quale avviene generalmente 1 giorni precedenti all’arrivo delle mestruazioni successive. Il calcolo del periodo fertile femminile deve essere tenuto su un calendario, seguendo attentamente i consigli degli esperti come la figura di riferimento del ginecologo. In farmacia si possono inoltre acquistare diversi test, sotto forma di stick. 

Altrettanto importante è il calcolo della temperatura basale, per via vaginale o rettale, la quale deve risultare superiore alla norma di 3/5 decimi di grado. Nel periodo fertile femminile si può tenere sotto controllo anche l’aumento del muco cervicale, analizzando le perdite di colore trasparente.

Lascia un commento